Chanel, in chiusura di fashion weeks, ci ha fatto rituffare nel mood estivo. Le modelle hanno sfilato su una pseudo-spiaggia con visi dall’effetto «mirror glaze», lucidissimi, e con solo un rossetto goloso come un sorbetto sulle labbra. Nella gallery tutte le foto

PARIGI
Parigi chiude le settimane della moda e gli ultimi giorni sono sempre pieni di colpi di scena. Valentino catalizza l’attenzione con un make-up psychedelico barocco realizzato con cristalli Swarovski mixati a pigmenti colorati. Un look dall’alto quoziente scenografico realizzato dalla make-up guru Pat McGrath. E poi Chanel, l’ultimo giorno, con le modelle in versione spiaggia: pelle effetto «mirror glaze», lucidissima e rosata, rossetto corallo tendente al pink per labbra da mordere, golosissime.
A volare nella capitale francese per la prima volta è stata Gucci con una sfilata teatrale, allestita propriamente al teatro Le Palace di Montmartre, location che rimanda subito agli anni Settanta. E, infatti, a chiudere lo show è stata Jane Birkin con un completo maschile. A una collezione molto lavorata, fatta di sovrapposizioni di materiali e maxi accessori, si contrappone un make-up completamente nudo, quasi inesistente e per questo unisex, no gender. All’estremo opposto si configura, invece, il look di Dior creato da Peter Philips e ispirato alla coreografia e al trucco dell’artista israeliano Sharon Eyal, chiamato da Maria Grazia Chiuri, direttore creativo della Maison, per le scenografie dello show. L’uniformità non si addice alla sfilata di Saint Laurent dove Tom Pecheaux ha creato tanti look diversi, inno all’individualità e a un carattere forte ben definito. Dalla modella Anna Ewers che ha sfoggiato eyeliner flick e labbra rosso mela, a Vittoria Ceretti con pigmenti gialli sulle palpebre a make-up nomakeup. L’unico punto fermo sono la base fresca e il grooming delle sopracciglia.

MILANO
Con l’apertura di Gigi Hadid della sfilata di Alberta Ferretti siamo entrati nel pieno della settimana della moda milanese. Insieme a lei hanno sfilato una parata di top: Bella Hadid, Kaia Gerber, Edie Campbell, Kendall Jenner… tutte abbronzate o meglio, arrossate con diverse pennellate di blush applicato dal guru del make-up, Tom Pecheaux, per Mac Cosmetics, come dopo il primo giorno di sole. A completare il look, gli occhi color bronze con tre texture differenti: metal, glitter e glossy. La prossima primavera-estate sfoggeremo visi al naturale, freschi e coloriti. Una tendenza che, però, richiede molta lavorazione e molti prodotti che hanno il potere di illuminare e creare un effetto wet sul viso, come ci ha spiegato Linsey Alexander che ha curato il trucco di N°21 per Kiko Milano. È una donna dalla bellezza pulita, dalla forma pura, in cui l’highlighter si sovrappone al blush come elemento chiave.
Il prodotto must have di questa fashion week è il kajal nella nuance Cocoa Spicer di Mac Cosmetics. Liner in uscita a breve e che, dopo la sfilata di Alberta Ferretti, è stato usato anche da Max Mara, dove Tom Pecheaux si è ispirato al mood safari per creare il look sui toni della terra con punto luce dorato dall’effetto glossy nella parte alta degli zigomi verso le tempie. Kajal che ritroviamo anche nel look di Moschino, ma applicato sulle labbra. Ragazze iper glamour dall’allure anni Novanta, con contouring scolpito che dona un tocco sunkissed e occhi glitter. E il risultato è riuscitissimo come sempre, sulla passerella di Moschino lo spettacolo e il divertimento è assicurato.
Ma le vere beauty vibes non si possono provare che sulla passerella di Versace, con tutte le supertop del pianeta che hanno sfilato con occhi da gatta metal. Il rossetto, rosa nude sheer, si può già acquistare sul sito della make-up artist Path MacGrath: è il Sheer Colour Balm shade ‘SUCEXXY’. Il risultato è un trucco dalle linee rétro ma reso incredibilmente futuristico. A chiudere la settimana della moda di Milano è come sempre Dolce & Gabbana, con la sua sfilata-inno all’inclusività. Celebrazione della donna, della sua femminilità e omaggio alla Sicilia. Per interpretare valori di autenticità, tradizione e insieme innovazione, hanno sfilato Monica Bellucci, la modella curvy Ashley Grahm, modelle icone del passato come Helena Christensen fino alla famiglia Rossellini. Il look è il classico Dolce & Gabbana: eyeliner nero e rossetto dal burgundy al rosa tenue, a ognuno il suo.

LONDRA
È iniziata la settimana della moda di Londra, la più audace ed eccentrica. Victoria Beckham a parte. Che con il suo primo show londinese non ha tradito il suo consueto stile minimal e dalle linee pulite. Con un make-up ageless ed etereo. Il segreto del backstage per preparare la pelle delle modelle? Foreo Ufo, il dispositivo smart per idratare la pelle e renderla iper luminosa. E poi il tocco magico della make-up artist Pat McGrath e dell’hairstylist Guido Palau. Un look naturale e neutrale, che sta bene su tutte le carnagioni, e a tutte le età. Incredibilmente luminoso, completato da un po’ di gloss sulla bocca. Un trucco leggero, fresco, dall’effetto rugiadoso (dewy skin) e per questo molto lavorato, ma con sottigliezza. L’accessorio chiave per ottenere questo effetto è Pat McGrath Skin Fetish highlighter. Da tenere nel beauty case.
Londra è stata la prima volta anche per Riccardo Tisci che ha debuttato come direttore creativo di Burberry, dando prova che ci può essere sensualità e piglio anche nella semplicità. Pat MacGrath ha realizzato un look perfettamente en pendant con l’iconico e intramontabile trench. Occhi sui toni del marrone e del kaki con punti luci e viso scolpito da un bronzer mat. Ma in tutta questa semplicità data dal trucco nude, ci sono stati anche dei guizzi. Come le labbra rosso sirena della modella Natalia Vodianova e il cat eye esagerato color ruggine di Jourdan Dunn, transizioni perfette per la sera.

NEW YORK
La Grande Mela dà come sempre il via, dal 6 al 12 settembre, alle settimane della moda per la prossima primavera-estate. Il big più atteso del primo giorno è stato come di consueto Tom Ford, dall’impatto sempre altissimo. La make-up artist Diane Kendal che ha curato il look, ha realizzato un trucco intenso polveroso sui toni del marrone e del bronzo, con dei punti luci dorati riflettenti e texturizzati. Una rivisitazione dello smokey eye alla Tom Ford. Il mood è vintage, e dalla femminilità molto sensuale con allure anni Settanta. Lo show è stata l’occasione per presentare la nuova collezione Boys & Girls, 50 mini rossetti ideali per le clutch, i cui nomi sono ispirati ad amici, affetti personali e collaboratori ammirati da Mr. Ford. Con 15 nuovi Boys e 15 nuove Girls e un ventaglio di nuance dalla più tenue alla più audace.
Tra gli eventi più attesi in calendario, la festa per i 50 anni di Ralph Lauren che con un make-up abbronzato scaldato dalla terra color biscotto, ha riproposto mezzo secolo di capi iconici. Mentre il 12 settembre Rihanna presenterà la sua nuova linea di lingerie Savage x Fenty a Brooklyn con uno show see-now-buy-now.
Grande ritorno di Rodarte che da qualche stagione aveva lasciato New York per Parigi. Ed è stato un ritorno in grande stile con un look da haute couture, con trucco ispirato all’arte astratta in contrasto con una pelle rugiadosa effetto wet. Ma la NYFW sarà ricordata, però, anche per l’assenza Tommy Hilfiger, in trasferta a Shanghai per presentare la capsule collection di Lewis Hamilton. Tra i classici del palcoscenico americano, le sfilate di Jeremy Scottdall’eccentrico rossetto glitterato, Tory Burch, Calvin Klein, Michael Kors e Marc Jacobs che chiuderà la settimana. Nella gallery tutti i look più belli